come sono (test)

Il Sole24Ore mette a disposizione una serie di test di autovalutazione in questa pagina.

Ho provato a farli e questo è il risultato:

MOTIVAZIONE

La tua motivazione è solida perché nel corso degli anni hai probabilmente avuto cura di coltivarla così come sei stato anche capace di modificarla, le volte che si è reso necessario. Sei deciso, ma duttile e i cambiamenti improvvisi non ti fanno perdere la bussola proprio perché sai rimotivarti in ogni circostanza. Certo non è sempre così lineare: ricentrare una meta richiede lavoro, elaborazione, ma in fondo tendi a ritenerlo parte integrante dei tuoi compiti.
Fermati a pensare: sapersi motivare vuol dire anche saper concludere perché una meta, una motivazione, non regge se prima o poi non conclude. E ogni conclusione, che sia un successo o un insuccesso, non è mai un fallimento perché fa parte del lavoro stesso.

GESTIRE INFORMAZIONI

Siete un investigatore nato. Non fate preferenza di metodo; a volte usate il metodo induttivo, altre quello deduttivo.

Vi piace fermarvi sui particolari e cogliete dettagli che gli altri non vedono. Curiosi per natura, cercate ancora di chiedervi “perché?” come un bimbo desideroso di apprendere.

Un unico consiglio! Attenzione a non arrotolarvi sui vostri pensieri, godendo del momento del ragionamento e dimenticando di tradurlo in azioni.

RISCHIO

Terza classe: L’equilibrato. E’ la classe più equilibrata, dove la decisione è sempre conseguenza di una scelta consapevole. A volte privilegiate l’obiettivo ed il risultato (task oriented) altre volte date maggiore importanza alle persone e alle loro motivazioni (people oriented). Vi sforzate di convincere e raramente fate uso dell’autorità.

CREATIVITÀ

Creativo per bisogno. E’ la creatività di chi fa buon viso a cattivo gioco. Il vostro lavoro vi porta a dovervi scontrare con i problemi; per voi la creatività non è naturale, ma quando vi trovate alla prese con problemi insormontabili, vi applicate con metodo e costanza. Questo è il primo gradino della scala verso la creatività.

EMOTIVITÀ

Non hai mai pensato prima di oggi alla sfera emotiva del tuo carattere e della tua personalità, come elemento indispensabile per il lavoro e per il successo. Devi fartene carico prima che sia troppo tardi. Non basta solo la logica, la ragione e il freddo raziocinio; l’oggettività – a volte – non premia. Sei troppo autocontrollato? Sei troppo rigido con te stesso? Lasciati andare, carpe diem (cogli l’attimo). Inizia a percorrere la tua strada “ora

GESTIONE DEL TEMPO

Il tuo problema è di vivere a corrente alternata. Qualche volta ti riesce di gestire il tempo e qualche volta ti fai invece gestire dagli eventi.. Devi cercare di capire come mai ciò avviene, quando avviene e con…. chi avviene.

Tu hai già buon metodo per la gestione del tuo tempo e hai già sperimentato quali ricette e consigli funzionano nella tua situazione, ma devi ancora capire (e lo puoi fare facilmente da solo) perché funzionano ad intermittenza.

Cerca di essere più convinto e fiducioso nei tuoi mezzi e vedrai notevoli miglioramenti in poco tempo. Un ultimo consiglio! Non essere troppo generoso se questo vuol dire che fai sempre le priorità altrui e dimentichi le tue; impara a dire di NO

GESTIONE ENERGIE

GRINTA VERDE. E’ la GRINTA POSITIVA. La capacità di esprimere tranquillamente ma con determinazione il proprio punto di vista e difendere i propri diritti nel rispetto di quelli altrui. E’ la capacità di esprimere ciò che si desidera, si sa, si sente e si vuole senza suscitare l’ostilità altrui. E’ saper dire di “no”, quando necessario. Saper accettare e fare critiche. Saper accettare le proprie responsabilità, mettere entusiasmo e motivazione in tutto ciò che si fa. Nello sport è la VOGLIA di VINCERE.

GESTIONE ASCOLTO

Medio ascoltatore

0 comments


*